La professoressa Angela Groppelli è entrata a Villa Nazareth nell’aprile 1951, inviata dal Centro Medico Psicopedagogico al quale si era rivolto il cardinal Domenico Tardini per avere un’assistenza psicologica per i piccoli ospiti di Villa. La collaborazione con le suore, che si occupavano delle elementari, e della prima e seconda media, durò fino al 1965. Da quella data, la collaborazione si è estesa anche agli altri aspetti della vita di Villa Nazareth. Nel 1969 ci fu la chiusura di Villa Nazareth e furono allontanati tutti i 90 alunni presenti. La professoressa, collaborando con don Achille e vari studenti ed amici, ha garantito lo sviluppo della linea della vita di Villa Nazareth. Uno sforzo notevole fu da lei speso per trovare collaboratori, a partire da Amici Fondatori, Sostenitori, Amici della Comunità per promuovere le molteplici attività della comunità. Fino al 1983, anno di riapertura di Villa Nazareth, gli incontri si svolsero molto spesso a casa della professoressa a via Dezza. Dal 1983 in poi l’attività della professoressa continuò generosamente all’interno di Villa Nazareth.