Concorso di ammissione al Collegio

Sono già iscritto al primo anno di università. Posso presentare domanda di partecipazione al concorso?

Sì, è possibile presentare domanda. E’ necessario allegare alla domanda di preiscrizione anche il certificato aggiornato degli esami sostenuti, con indicazione dei voti e i CFU ottenuti.

Ho appena conseguito la laurea triennale e voglio iscrivermi alla laurea magistrale a Roma. Posso presentare domanda di partecipazione al concorso?

No. Per un neolaureato triennale non è possibile presentare la domanda. Allo stesso modo, non è possibile presentare la domanda per chi è iscritto dal secondo anno di università in poi.

Cosa include la borsa di studio per i “non residenti”?

I cd. Studenti borsisti o “non residenti” partecipano alle attività formative del Collegio (in particolare i seminari residenziali, la summer school), hanno un tutor che li accompagna nel percorso universitario e possono richiedere un contributo economico (erogato sotto forma di borsa di studio o come rimborso spese) pari a max 800 euro l’anno, purché rispettino il regolamento (regolarità del percorso di studi e partecipazione attiva alle attività formative). Segnaliamo che è opportuno verificare se la borsa di studio erogata dalla nostra Fondazione sia compatibile con altri benefici erogati dagli enti regionali per il diritto allo studio. In caso di incompatibilità, gli studenti “non residenti” potrebbero tranquillamente prendere parte al percorso formativo proposto dal collegio, ottenendo un rimborso spese.

Ho presentato la domanda per la “Residenza”, ma, qualora non dovessi risultare idoneo, vorrei comunque concorrere per la “Non Residenza”. Cosa devo fare?

Nel modulo di preiscrizione si può indicare se concorri per la residenza o per la non residenza, barrando l’apposita casella. Se si barrano entrambe, una volta esauriti i posti disponibili per l’ammissione in residenza, il candidato sarà preso in considerazione per la borsa di studio come non residente.

Sono figlio di un dipendente/pensionato INPS e voglio presentare domanda per il bando INPS collegi universitari. Devo partecipare comunque alla selezione del collegio?

Sì, è necessario barrare l’apposita casella sul modulo di preiscrizione per indicare che si procederà a presentare domanda per il bando INPS e si dovranno fare i test e i colloqui previsti, in programma in un’unica data per tutti sabato 28 luglio 2018 dalle ore 8.30.

Non dispongo ancora del voto di diploma. Posso comunque presentare domanda di preiscrizione?

Sì, è possibile presentare domanda. Il giudizio circa l’ammissione al concorso potrebbe essere sospeso, in attesa dell’esito dell’esame di maturità.

Non dispongo ancora del valore ISEEU. Posso comunque presentare domanda di preiscrizione?

Raccomandiamo vivamente di reperire il dato relativo all’ISEEU, specifico per il diritto allo studio universitario, e all’ISPE, aggiornato ai redditi 2017, prima di presentare la domanda di preiscrizione. Il giudizio circa l’ammissione al concorso potrebbe essere sospeso, in attesa della comunicazione dei valori ISEE e ISPE.

Ho un ISEEU di 23.100 euro. Sono escluso dalla selezione?

Come riportato nel bando, la Fondazione, a suo insindacabile giudizio, si riserva di ammettere al concorso candidati il cui indicatore ISEEU o ISPE sia superiore alle soglie di riferimento, indicate nel bando, qualora versino in condizioni svantaggiate.

Ho spedito la domanda di preiscrizione ma ancora non ho ricevuto comunicazione circa l’esito. Vuol dire che non sono stato ammesso?

Come riportato nel bando, l’esito della preselezione sarà comunicato ai candidati a mezzo posta elettronica, sia in caso di esito positivo, sia di esito negativo. Qualora non avessi ricevuto la comunicazione via e-mail, suggeriamo anzitutto di verificare la cartella di SPAM – Posta indesiderata della propria casella e-mail o di ricontattare la segreteria del collegio per ogni specifica.

Ho ricevuto la comunicazione di ammissione al concorso. Cosa devo fare adesso?

Una volta accolta la domanda di preiscrizione, il candidato dovrà raccogliere tutta la documentazione indicata nel bando di concorso. La documentazione, dovrà essere anticipata per e-mail e poi spedita in carta semplice, in fotocopia, alla segreteria generale del collegio entro il il termine indicato nella comunicazione di ammissione al concorso, per consentire la valutazione approfondita di quanto presentato.

Devo spedire le pagelle in originale? Il certificato di stato di famiglia va con marca da bollo?

I documenti non devono essere spediti in originale, ma solo in fotocopia (suggeriamo di fotocopiare le pagelle in formato A3 o comunque in un’unica pagina che riporta primo e secondo quadrimestre insieme). Il certificato dello stato di famiglia va senza marca da bollo, ad uso concorso pubblico. Eventualmente, ammettiamo anche l’autocertificazione dello stato di famiglia.

Non ho avuto nessun tipo di esperienza lavorativa. Devo comunque inviare il curriculum vitae?

Sì. Nel tuo cv potrai indicare le tue esperienze di formazione (titolo di studio), i corsi di formazione extrascolastica, eventuali esperienze di volontariato, associative. Il cv può essere scritto seguendo un modello qualsiasi, o quello in formato europeo disponibile sul sito Europass

La scuola non mi rilascia le pagelle con i voti del primo e secondo quadrimestre. Come posso fare?

Va altrettanto bene farsi rilasciare un certificato sostitutivo, dove risultino i voti di primo e secondo quadrimestre. E’ opportuno far presente alla scuola che ai fini della selezione per il nostro concorso è importante ricevere i voti di tutti gli anni della scuola superiore.

Ho già un impegno per il 28 luglio. Sono previste altre giornate per le selezioni?

Le selezioni si svolgeranno in un’unica giornata, sabato 28 luglio, dalle ore 8.30, sia per chi partecipa alla selezione per le borse di studio come “residente”, sia come “non residente”, sia per i partecipanti al bando INPS per collegi universitari. Non sono previste ulteriori date di selezione.

Come e quando sarà comunicato l’esito delle prove del concorso?

Entro la prima settimana di agosto, la segreteria della Fondazione comunicherà l’esito delle prove del concorso, via e-mail, all’indirizzo indicato in fase di preiscrizione, sia agli idonei, sia ai non idonei.

Vita in collegio

Cos’è il contratto di ospitalità citato nel bando?

Il rapporto tra il Collegio Universitario “Villa Nazareth” e ciascuno studente è regolamentato da un contratto di ospitalità ai sensi dell’art. 13 co. 5 del D.L. 68/12.
Insieme alla comunicazione dell’ammissione, lo studente riceverà via e-mail il contratto di ospitalità, che dovrà essere sottoscritto insieme all’accettazione del beneficio della residenza. Nel contratto sono riportate tutte le regole di convivenza all’interno del collegio e le indicazioni per il mantenimento del posto (in particolare, la regolarità nel percorso di studi, la partecipazione alle attività organizzate dal collegio, la partecipazione attiva ai servizi della vita comunitaria).

Cosa sono il Progetto formativo personalizzato e il Diploma di Collegio?

Insieme al contratto di ospitalità, ogni studente del Collegio, come da D.M. 673 del 08/09/2016, art. 4, 1.V, è tenuto alla sottoscrizione del proprio Progetto formativo personalizzato, dove sono indicate le attività – organizzate dal Collegio “Villa Nazareth”- che lo studente seguirà nel corso dell’anno accademico. Al termine del periodo di permanenza in collegio, allo studente viene rilasciato il Diploma di Collegio, attestante la certificazione delle attività formative cui ha partecipato e delle competenze acquisite di carattere non formale (ai sensi dell’art. 5, comma 3, lettera f) dalla Legge 240/2010).

Sono stato ammesso. Devo pagare delle rette?

L’ospitalità e i servizi formativi offerti dal collegio “Villa Nazareth” sono a titolo completamente gratuito.  Il costo annuo sostenuto dal Collegio per ogni singolo studente è pari a 12.000 euro.